Translate

"BLOODY MARY" cocktail, storia raccontata da Lelevich

BLOODY MARY

Il Bloody Mary è un cocktail a base di vodka, succo di pomodoro e spezie piccanti od aromi come la salsa Worcestershire, il tabasco, il consommé, il cren, il sedano, il sale, il pepe nero, il pepe di Caienna e il succo di limone.
Il Bloody Mary è stato quasi certamente creato da George Jessel attorno al 1939. 
George Jessel
Nel giornale scandalistico “This New York” venne pubblicato, infatti, il primo riferimento:  "Il nuovo tonico di George Jessel, che sta ricevendo attenzione dagli editorialisti della città, è chiamato Bloody Mary: metà succo di pomodoro, metà vodka."
Fu, poi, il francese Fernand Petiot a creare la versione definitiva del cocktail. 
Fernand Petiot
Aggiungendo alla base già pensata spezie e piccoli accorgimenti e, Dal New Yorker Magazine del luglio 1964, disse: "Io ho dato il via al Bloody Mary odierno, George Jessel disse di averlo creato, ma non era altro che vodka e succo di pomodoro quando lo rilevai. Io copro il fondo dello shaker con quattro grosse prese di sale, due di pepe nero, due di pepe di Caienna e uno strato di salsa Worcestershire; Quindi aggiungo una spruzzata di succo di limone e del ghiaccio tritato, verso due once di vodka e due di spesso succo di pomodoro, scuoto, filtro e verso. Noi serviamo da cento a centocinquanta Bloody Marys al giorno, qui nella King Cole Room e negli altri ristoranti e sale per banchetti."
King Cole Room
L'epiteto "Bloody Mary" viene associato a diversi personaggi femminili, storici o fittizi, soprattutto alla regina Maria I d'Inghilterra  detta la sanguinaria per le violente persecuzioni perpetrate nei confronti dei protestanti.
Maria I d'Inghilterra  detta la sanguinaria
Tra gli altri nomi che intrecciano la storia con quella del cocktail c’è anche Hemingway:
Hemingway
lo scrittore, incallito bevitore, si era seduto al bancone del bar lamentandosi che la moglie Mary avesse scoperto il suo vizio. 
Mary
Bernard Azimont, per alcuni il vero padre del Bloody Mary, gli propose questo drink con vodka e succo di pomodoro, in grado di inibire la componente alcolica. Il giorno successivo Hemingway entrò nel locale esclamando «quella maledetta Mary (Bloody Mary in inglese) non si è accorta di nulla».

Ricetta IBA 

  • 4.5 cl Vodka
  • 9 cl Tomato juice
  • 1.5 cl Lemon juice
  • 2 to 3 dashes of Worcestershire Sauce
  • Tabasco
  • Celery salt
  • Pepper

Preparazione

Stir gently, pour all ingredients into highball glass. Garnish with celery and lemon wedge (optional).

Per questo cocktail molto particolare abbiamo deciso di inserire anche un video mandato da un membro della community.
Bloody Mary


Lui è @ciavarroandrea_ un bravissimo barman-mixologist dal cuore Molisano, ha tanta voglia di imparare e sperimentare mettendosi alla prova ogni giorno dietro il bancone. Da parte nostra lo ringraziamo molto per il bellissimo video e vi esortiamo a passare dalla sua pagina instagram!                                                                                                                                   
Bloody Mary

@fabri_bartender ormai un veterano della community ha già preso parte alla storia del cosmopolitan. In questo caso invece ci propone un bellissimo bloody mary con aggiunta di vino Porto per dare maggiore corposità al drink ed ha decorato il bicchiere con sale nero delle Hawaii a noi ci sembra davvero ottimo, voi cosa ne pensate? 

Bene direi che siamo giunti ai saluti, vi ricordiamo che potete tutti prendere parte a questa e ad altre rubriche basta seguire le stories sulla nostra pagina IG. 

Noi andiamo a berci un bel Bloody Mary, grazie dell'attenzione...ALLA PROSSIMA!

-TEAM LELEVICH-
                                



Commenti

Post popolari in questo blog

Come si valuta il costo di un drink?

"AVIATION" cocktail IBA, ricetta e storia del cocktail nato per piloti inglesi

“DRINK KONG”,ROMA,cocktail bar MONTI, prezzo e drink PATRICK PISTOLESI