Translate

MOSCOW MULE cocktail, storia e curiosità

MOSCOW MULE

Cos'è ?

Il Moscow Mule è un long drink a base di vodka, ginger beer e lime fresco riconosciuto ufficialmente dall'International Bartenders Association. 



Fa parte della famiglia dei Buck Cocktail, drink a base di ginger ale o beer, succo di limone e un distillato a scelta. Il suo nome evoca la Russia ma il celebre long drink è nato negli Stati Uniti e la sua storia è sorprendente. 

Storia

Si pensa che sia nato nel 1941 dall'idea di alcuni sfortunati imprenditori che hanno mixato i loro prodotti, poco venduti. Seduti al bancone del Chatham Hotel.
Chatham Hotel

Uno dei cocktail-bar più frequentati dell’epoca, si ritrovano a chiacchierare delle proprie disgrazie due perfetti sconosciuti. Uno era John G. Martin.
John G. Martin

Distributore di vodka sovietica Smirnoff, un superalcolico poco apprezzato negli Stati, l’altro era Jack Morgan, proprietario del Cock’n’Bull Tavern in Sunset Boulevard.
Jack Morgan Cock’n’Bull Tavern

Il locale più cool di Hollywood, che stava cercando di lanciare senza successo la sua marca di Ginger Beer (un soft drink a base di zenzero). Fu così che tra parole e bicchieri ghiacciati ai due venne in mente l'idea geniale di mescolare insieme i loro prodotti anche solo per vedere cosa ne potesse venir fuori. Mancava ancora qualcosa però, qualcosa che potesse dare il giusto equilibrio al nuovo ed originale connubio che già lasciava intravedere una grande personalità. È qui che il succo di lime fece la sua comparsa convincendo in pieno i due compagni di avventura. La leggenda, però, continua con un aneddoto molto affascinante: pare che il nome "Moscow Mule" derivi da un'imprenditrice chiamata Sophie Berezinski.
Sophie Berezinski

Seduta a quel tavolino, che doveva smaltire uno stock di tazze mug con su stampato un asinello ed è, probabilmente, la prima tazza in cui fu bevuto questo cocktail.
Moscow mule mug


Curiosità


Le ragioni della tazza di rame potrebbero essere molto diverse: il rame si raffredda velocemente perché è un ottimo conduttore e, in secondo luogo, l'interazione con il lime conferirebbe quel gusto particolare e unico che ha il Moscow Mule. 

Moscow Mule pubblicità


Di lì a poco il Moscow Mule divenne il cocktail più bevuto nei bar più alla moda di New York e dintorni e l’America iniziò a bere vodka, almeno nei cocktail. Ecco perché il "mulo di Mosca" ha tutt'altro che origini russe. L'unico legame con la Russia a questo punto risiede unicamente nella sua componente alcolica di base, la vodka. A contribuire alla popolarità della bevanda, fu poi lo stesso era John G. Martin che iniziò a girare per gli States, commercializzando il prodotto. Ormai era un’abitudine berlo dentro la tazza di rame decorata con l’effige di un mulo, diventata un tutt'uno con il cocktail stesso. 
Martin aveva anche l’abitudine di farsi scattare una foto, intento a sorseggiare, in ogni bar degli States che visitava. La foto finiva rigorosamente sulla stampa. 
Di Moscow Mule negli anni ’50 se ne bevvero davvero molti, e da Los Angeles la moda si estese fino a Manhattan portando con sé al successo anche la vodka, che finalmente riuscì a conquistare l’America. 
Moscow Mule pubblicità

E al cocktail che fece la fortuna di quella piccola azienda che era allora, la Smirnoff restituì una volta per tutte il suo vero nome lanciando un bicchiere speciale dedicato, una tazza di rame con un mulo sopra in onore degli inventori.

Ricetta (iba)

  • 4.5 cl Vodka
  • 12 cl Ginger beer
  • 0.5 cl Lime juice, fresh
  • 1 slice lime 


Combine the vodka and ginger beer. Add lime juice.

Garnish with a lime slice.



Moscow Mule della Community




Moscow Mule

@andreaciavarro  ci rinfresca la giornata con un fantastico Moscow mule, l'attenzione alle materie prime è una caratteristica che lo contraddistingue, l'impatto visivo dei sui cocktail è unico. Passatelo a trovare sulla sua pagina IG ne vale davvero la pena.
Moscow Mule

@andreasquizzi ci propone un interessantissimo twist, vi lasciamo la ricetta per chi volesse replicarlo.

ELDELFLOWER MULE
•succo di pompelmo
•sciroppo home made di miele e scorza d’arancia
•elisir al profumo di rosa
•liquore eldelflower “Fiorente”
•ginger beer 

Nel blu dipinto nel Mule
Per ultimo ma non per importanza, @giulianosordi, di questo cocktail ci dice: "È un drink che ho sempre apprezzato ma confesso che da quando è diventato così "mainstream", preferisco rivisitarlo. La variante che mi piace maggiormente è il Kentucky Mule, con un buon Bourbon in sostituzione della Vodka, mentre questo è un mio twist che ho chiamato "Nel blu dipinto nel Mule" e la cui ricetta è... nascosta in un forziere in fondo all'oceano!
In costante ricerca di un posto dietro il bancone...che dite gli diamo questa chance ?

Anche questo super classico della miscelazione è andato, seguiteci sulla nostra pagina ig per conoscere e partecipare alla prossima STORIA.

CHEERS

Commenti

Post popolari in questo blog

Come si valuta il costo di un drink?

"AVIATION" cocktail IBA, ricetta e storia del cocktail nato per piloti inglesi

“DRINK KONG”,ROMA,cocktail bar MONTI, prezzo e drink PATRICK PISTOLESI