Translate

Espresso Martini cocktail, storia e ricetta del re dei cocktail al caffè

ESPRESSO MARTINI


“wake her up, and f**k her up”. 
Il cocktail di cui parleremo oggi nasce proprio da questa frase... stiamo parlando del famosissimo Espresso Martini.
L'Espresso Martini è un cocktail a base di vodka e servito in una coppa Martini, da cui il nome, con l'aggiunta di caffè espresso e liquore di caffè. È un cocktail ufficiale dell’ international bartender association dal 2011.
Espresso martini
Secondo l'ipotesi più accreditata, il cocktail è stato inventato da Dick Bradsell durante gli anni 80’, mentre lavorava al Freds Club di Londra
Dick Bradsell
Probabilmente Bradsell è uno dei barman contemporanei più influenti, il quale ha al suo attivo più di un drink facenti parte della lista ufficiale dell’International Bartender Association in particolare nella sezione “New Era Drinks”.
Inizialmente L'Espresso Martini si chiamava “The Stimulant” ma successivamente gli venne cambiato il nome con quello conosciuto fino ai giorni nostri. In un'intervista, Bradsell ha raccontato di aver preparato il cocktail per la prima volta per una famosa modella dell’epoca che gli aveva chiesto: «Puoi farmi qualcosa che mi faccia svegliare un po' e che poi mi fotta il cervello?» “wake her up, and f**k her up”.
Modella al bancone
Dick Bradsell, senza esitare, preparò un cocktail a base di vodka, caffè espresso, zucchero e liquore al caffè, che fu molto apprezzato dalla modella.

Una curiosità, Dick Bradsell non rivelò mai il nome della modella che a distanza di tanti anni resta ancora misteriosa. Affermando inoltre che la modella divenne successivamente una professionista molto nota in tutto il mondo.
Modella misteriosa
Quando a Dick Bradsell gli è stato chiesto esattamente come ha avuto l'idea di quel drink quel giorno, Dick ha affermato: “La macchinetta del caffè al Freds Club si trovava proprio accanto alla stazione dove servivo da bere. Era un incubo, perché ovunque c’erano fondi di caffè, quindi il caffè era molto per me, e alla fine la vodka era tutto quello che bevevano “.
La ricetta originale di Dick prevedeva la vodka, lo sciroppo di zucchero, due tipi di liquore al caffè (Kahlùa e Tia Maria) e un espresso appena fatto. Mentre gli anni Ottanta si trasformavano negli anni novanta, la gente beveva ancora la vodka, ma questo era il decennio del neo Martini – qualsiasi cocktail servito in un bicchiere a forma di V e basato sulla vodka era considerato un “Martini” e tali neo Martini erano ciò che i frequentatori del bar ordinavano. Dick perfezionò e ribattezzò il suo Vodka Espresso all’Espresso Martini, allora più desiderabilmente chiamato.
L’espresso Martini rappresenta eleganza, perfezione, sontuosità. É un’espressione artistica per chi lo prepara e un piacere lussurioso per chi lo assapora.

Ricetta IBA

  • 5 cl Vodka
  • 1 cl Kahlúa
  • Sugar syrup (in base al grado di dolcezza gradito)
  • 1caffè Espresso 

Preparazione

Tecnica Shake and Strain in un bicchiere molto freddo, decorare con alcuni chicchi di caffè.

Espresso Martini
Lui è @andreabarbaro bartender classe 96' originario di Napoli ma attualmente lavora in un lounge bar ad Aversa ci presenta un bellissimo Espresso Martini con una garnish al caramello che aggiunge sicuramente valore generale. 
Espresso Martini
Lui è @andreaciavarro, delle sue foto ci colpisce la cura del dettaglio, e l'uso di materie prime di qualità, assolutamente fondamentali per la riuscita di un ottimo drink capace di stupire il cliente. Quindi grange Andrea come sempre 👌.
Espresso Martini
Lui è @diegodigia91 un barman che lavora da Joe & Roberta un locale di Tagliacozzo in provincia dell'Aquila. Ha studiato in più scuole, su tutte A.I.B.E.S. a Milano e F.B.S. a Roma, facendo anche seminari a varie Masterclass in altre scuole. Cerca sempre di rimanere informato in questo campo dove non si smette mai di imparare.

Espresso Martini
Lui è @cristiansandolo, un italiano in Inghilterra con la valigia piena di shaker e di sogni, possiamo assicurarvi che Cristian è migliorato molto con dedizione e tenacia allenandosi soprattutto nel flair bartending. Nel nostro profilo trovate anche un suo video (flair) e molti altri nel suo profilo personale. Vi consigliamo di seguirlo che il ragazzo merita davvero 🤙🏽.
Espresso Martini
Lui è @roguebartender uno dei primi bartender stranieri (messico) con cui siamo entrati in contatto, ci ha presentato un Mocha Martini un twist con liquore al cacao,vodka,Espresso e liquore al caffè con panna montata per dare gusto e texture al drink.
Espresso Martini
Lui è @rui_pereira un bartender portoghese appassionato di flair e mixology. Ci ha confessato che non è facile formarsi come vorrebbe in Portogallo, ha dovuto applicarsi dedizione, perseveranza e molto coraggio. Lui è un autodidatta e intende un giorno essere tra i primi 10 dei migliori baristi in Portogallo.

Bene come sempre siamo giunti ai saluti, se l'articolo vi è piaciuto potete lasciare un commento e condividerlo.❤😉

Grazie per il supporto.





Commenti

Post popolari in questo blog

"NURAGICAMUG" la Tiki Mug italiana dal cuore sardo

Come si valuta il costo di un drink?

“DRINK KONG”,ROMA,cocktail bar MONTI, prezzo e drink PATRIK PISTOLESI